Venerdì 16 marzo 2018
ORE 07:00 Album di comunità. Terza stagione (pt.5)

CRONACHE DEL SECOLO BREVE
I protagonisti di questa puntata sono Vilma Perghem e Saverio Gasperotti che raccontano la loro vita e i loro ricordi. A cura di Micol Cossali, in collaborazione con Associazione Castel Barco, Movimento Anziani e Pensionati Pomarolo. Con il finanziamento della Fondazione Caritro e del Comune di Pomarolo.

ORE 09:00 En pizech de sal (pt.5)

LA PANADA E LA PANIFICAZIONE
Cosa si mangiava prima dell'abbondanza alimentare di oggi? In questa puntata la panada, il pancotto, un pasto dato alle puerpere e partorienti, o a bambini da svezzare, ai malati e agli anziani. Un programma a cura di Alice Manfredi e Matteo Gentilini; video-ricette a cura di Angelo Longo e Michele Corona.

ORE 11:00 In Tv. Inchieste italiane (pt.4)

A MICROFONO PUNTATO
In questa puntata ci occupiamo degli anni Ottanta e di una famosissima inchiesta: La Notte della Repubblica di Sergio Zavoli, la monumentale serie sugli anni di piombo con testimonianze inedite e uno stile che ha fatto scuola. Un programma di Michele Toss e Sara Zanatta, realizzato da Motion Studio; con la partecipazione di Raffaele Crocco.

ORE 15:00 Album di comunità. Terza stagione (pt.5)

CRONACHE DEL SECOLO BREVE
I protagonisti di questa puntata sono Vilma Perghem e Saverio Gasperotti che raccontano la loro vita e i loro ricordi. A cura di Micol Cossali, in collaborazione con Associazione Castel Barco, Movimento Anziani e Pensionati Pomarolo. Con il finanziamento della Fondazione Caritro e del Comune di Pomarolo.

ORE 17:00 En pizech de sal (pt.5)

LA PANADA E LA PANIFICAZIONE
Cosa si mangiava prima dell'abbondanza alimentare di oggi? In questa puntata la panada, il pancotto, un pasto dato alle puerpere e partorienti, o a bambini da svezzare, ai malati e agli anziani. Un programma a cura di Alice Manfredi e Matteo Gentilini; video-ricette a cura di Angelo Longo e Michele Corona.

ORE 20:30 Lezioni di storia. Seconda stagione (pt.7)

MARIA GIUSEPPINA MUZZARELLI - 1590 LA MODA GUARDA ALL'ORIENTE
Al centro dell’Orientalismo sta l’idea della differenza profonda fra Occidente ed Oriente; questo anche nel campo della moda: l’Occidente apprezzava cambiamenti, tessuti pesanti e corpetti opprimenti; la moda orientale proponeva, o si immaginava che lo facesse, abiti poco strutturati e fogge immutabili.

ORE 22:00 Lezioni di storia. Seconda stagione (pt.7)

MARIA GIUSEPPINA MUZZARELLI - 1590 LA MODA GUARDA ALL'ORIENTE
Al centro dell’Orientalismo sta l’idea della differenza profonda fra Occidente ed Oriente; questo anche nel campo della moda: l’Occidente apprezzava cambiamenti, tessuti pesanti e corpetti opprimenti; la moda orientale proponeva, o si immaginava che lo facesse, abiti poco strutturati e fogge immutabili.