Martedì 16 aprile 2019
ORE 07:00 Sarà Tempo. Quarta stagione (pt.3)

IL '68 DOPO IL '68 Si è parlato tanto di '68 in questo cinquantenario, ma poco della sua memoria: quali sono le rappresentazioni di quell'anno spartiacque diventate rilevanti nel discorso pubblico? Come interpretano quell'antico fermento gli universitari di oggi? Un programma di Sara Zanatta.

ORE 09:00 Unitaria-mente (pt.4)

DON GIOVANNI PAROLARI Don Parolari racconta del suo sacerdozio e della sua passione per lo sport. Divenuto partigiano senza armi durante la seconda guerra mondiale, vive con intensità il suo impegno pedagogico e civile. Riprese e montaggio: KR-Movie - Franco Ginero. Una produzione Mnemoteca del Basso Sarca.

ORE 11:00 Ter.Mo.S. Seconda stagione (pt.5)

LA GALLERIA ADIGE-GARDA Nel 1959 terminarono i lavori per la costruzione della Galleria scolmatrice Adige-Garda, una delle maggiori opere idrauliche realizzate in Trentino. In questa puntata di Ter.Mo.S.

ORE 15:00 Sarà Tempo. Quarta stagione (pt.3)

IL '68 DOPO IL '68 Si è parlato tanto di '68 in questo cinquantenario, ma poco della sua memoria: quali sono le rappresentazioni di quell'anno spartiacque diventate rilevanti nel discorso pubblico? Come interpretano quell'antico fermento gli universitari di oggi? Un programma di Sara Zanatta.

ORE 17:00 Unitaria-mente (pt.4)

DON GIOVANNI PAROLARI Don Parolari racconta del suo sacerdozio e della sua passione per lo sport. Divenuto partigiano senza armi durante la seconda guerra mondiale, vive con intensità il suo impegno pedagogico e civile. Riprese e montaggio: KR-Movie - Franco Ginero. Una produzione Mnemoteca del Basso Sarca.

ORE 20:30 Che storia la storia (pt.3)

TOMMASO GAR In giro per le vie di Trento per far scoprire la storia di Tommaso Gar: bibliotecario dell'Università di Padova, prese parte ai moti del 1848-49 e fu inviato in missione diplomatica a Parigi, dal governo provvisorio veneto.

ORE 22:00 Che storia la storia (pt.3)

TOMMASO GAR In giro per le vie di Trento per far scoprire la storia di Tommaso Gar: bibliotecario dell'Università di Padova, prese parte ai moti del 1848-49 e fu inviato in missione diplomatica a Parigi, dal governo provvisorio veneto.