Giovedì 20 febbraio 2020
ORE 07:00 Storie in formato ridotto (pt.6)

EVENTI DELLA STORIA. L’obiettivo della cinepresa riesce a catturare piccoli e grandi eventi della Storia. In questa puntata la sociologa Sara Zanatta mette a fuoco ciò che accomuna i filmati amatoriali del '68 trentino a quelli dell'11 settembre di New York. Lorenzo Pevarello ci racconta come il cineamatore può anche diventare un testimone della storia.

ORE 09:00 Che storia la storia (pt.9)

PIA LAVIOSA ZAMBOTTI. La toponomastica di Trento è fortemente sbilanciata al maschile. Le poche donne a cui è dedicata una via o una piazza hanno biografie straordinarie. Come Pia Laviosa Zambotti: archeologa e accademica italiana è la prima donna a ricevere, in 350 anni di storia, il primo premio dall'Accademia nazionale dei Lincei.

ORE 15:00 Storie in formato ridotto (pt.6)

EVENTI DELLA STORIA. L’obiettivo della cinepresa riesce a catturare piccoli e grandi eventi della Storia. In questa puntata la sociologa Sara Zanatta mette a fuoco ciò che accomuna i filmati amatoriali del '68 trentino a quelli dell'11 settembre di New York. Lorenzo Pevarello ci racconta come il cineamatore può anche diventare un testimone della storia.

ORE 17:00 Che storia la storia (pt.9)

PIA LAVIOSA ZAMBOTTI. La toponomastica di Trento è fortemente sbilanciata al maschile. Le poche donne a cui è dedicata una via o una piazza hanno biografie straordinarie. Come Pia Laviosa Zambotti: archeologa e accademica italiana è la prima donna a ricevere, in 350 anni di storia, il primo premio dall'Accademia nazionale dei Lincei.

ORE 20:30 Il primo anno. Trento 1919 (pt.6)

LA SCUOLA TRENTINA TRA TRADIZIONE E CAMBIAMENTI. Nel dicembre 1918 riapre la prima scuola cittadina, il ginnasio, seguito a ruota nei mesi successivi da tutte le altre. Molti edifici sono ristrutturati velocemente e nuove classi inaugurate. Il 20 luglio 1919 Luigi Credaro viene nominato Commissario civile della Venezia Tridentina, nel Regno d'Italia.

ORE 22:00 Il primo anno. Trento 1919 (pt.6)

LA SCUOLA TRENTINA TRA TRADIZIONE E CAMBIAMENTI. Nel dicembre 1918 riapre la prima scuola cittadina, il ginnasio, seguito a ruota nei mesi successivi da tutte le altre. Molti edifici sono ristrutturati velocemente e nuove classi inaugurate. Il 20 luglio 1919 Luigi Credaro viene nominato Commissario civile della Venezia Tridentina, nel Regno d'Italia.