Mercoledì 22 luglio 2020
ORE 07:00 Storia.Edu (pt.2)

NAPOLEONE CAMBIA L'EUROPA. Napoleone Bonaparte cambia il volto dell'Europa tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento. Lo Stato moderno si fa strada nel continente viaggiando sulle baionette francesi.

ORE 09:00 In cerca di Regole (pt.3)

PINÉ, PER MOLTI SECOLI 13 VILLAGGI Nella storia delle “Comunità rurali” o “Regole” quella di Piné rappresenta un caso particolare perché molto estesa (era formata da 13 villaggi) e duratura. Un programma di Alice Manfredi e Mauro Nequirito: regia e montaggio Marco Busacca; responsabile di produzione Matteo Gentilini.

ORE 11:00 I nuovi documentari (pt.131)

PARTIGIANI DEL BALDO, LA BRIGATA AVESANI. Sei partigiani della divisione A. Garemi che operava nel vicentino vennero inviati, nel luglio del 1944, sul monte Baldo per portare la lotta di liberazione nel cuore della RSI e sabotare le vie di comunicazione che univano l’Italia alla Germania. Un documentario di Gianluigi Miele.

ORE 15:00 Storia.Edu (pt.2)

NAPOLEONE CAMBIA L'EUROPA. Napoleone Bonaparte cambia il volto dell'Europa tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento. Lo Stato moderno si fa strada nel continente viaggiando sulle baionette francesi.

ORE 17:00 In cerca di Regole (pt.3)

PINÉ, PER MOLTI SECOLI 13 VILLAGGI Nella storia delle “Comunità rurali” o “Regole” quella di Piné rappresenta un caso particolare perché molto estesa (era formata da 13 villaggi) e duratura. Un programma di Alice Manfredi e Mauro Nequirito: regia e montaggio Marco Busacca; responsabile di produzione Matteo Gentilini.

ORE 20:30 Storia.Edu (pt.3)

ANDREAS HOFER E LA SOLLEVAZIONE DEL 1809. L'oste della val Passiria guida nel 1809 l'insurrezione contro i bavaresi. E' lo scontro di un mondo tradizionale, di una piccola patria, contro la modernità imposta dai nuovi stati napoleonici.

ORE 22:00 Storia.Edu (pt.3)

ANDREAS HOFER E LA SOLLEVAZIONE DEL 1809. L'oste della val Passiria guida nel 1809 l'insurrezione contro i bavaresi. E' lo scontro di un mondo tradizionale, di una piccola patria, contro la modernità imposta dai nuovi stati napoleonici.