Martedì 20 ottobre 2020
ORE 07:30 Mappe. Geografie dal passato (pt.2)

DECIFRARE I CONFINI. Vagando per le vette, per i boschi e per i pascoli è quasi impossibile non imbattersi nei termini di confine, una sorta di linguaggio in codice. A volte alti, scolpiti e solenni, altre volte piccoli, quasi timidi.

ORE 09:00 Che storia la storia (pt.7)

BERNARDO GILLI. Il gigante di Bezzecca è il protagonista di un nuovo appuntamento con l'history game del canale. Alto 2.60 metri, Bernardo gira il mondo in lungo e in largo incantando grandi e piccini con i suoi numeri di forza.

ORE 11:00 Tra est e ovest. Berlino 1989 (pt.2)

UN CIELO DIVISO. In questa puntata Paola Rosà, autrice di un lavoro sulla Friedliche Revolution e sul ruolo della città di Lipsia negli eventi del 1989, ripercorre una pagina di storia meno conosciuta, mentre alcuni testimoni che vivevano a Berlino Est raccontano la quotidianità al di là del muro.

ORE 11:15 Storia.Edu (pt.2)

NAPOLEONE CAMBIA L'EUROPA. Napoleone Bonaparte cambia il volto dell'Europa tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento. Lo Stato moderno si fa strada nel continente viaggiando sulle baionette francesi.

ORE 15:30 Mappe. Geografie dal passato (pt.2)

DECIFRARE I CONFINI. Vagando per le vette, per i boschi e per i pascoli è quasi impossibile non imbattersi nei termini di confine, una sorta di linguaggio in codice. A volte alti, scolpiti e solenni, altre volte piccoli, quasi timidi.

ORE 17:00 Che storia la storia (pt.7)

BERNARDO GILLI. Il gigante di Bezzecca è il protagonista di un nuovo appuntamento con l'history game del canale. Alto 2.60 metri, Bernardo gira il mondo in lungo e in largo incantando grandi e piccini con i suoi numeri di forza.

ORE 21:00 Settanta. Quando il personale era politico (pt.2)

OPERAI DI TUTTO IL MONDO UNITEVI! Gli studenti si uniscono alla classe operaia che occupa le fabbriche e scende in piazza. Il movimento raggiunge le prime conquiste.

ORE 22:30 Settanta. Quando il personale era politico (pt.2)

OPERAI DI TUTTO IL MONDO UNITEVI! Gli studenti si uniscono alla classe operaia che occupa le fabbriche e scende in piazza. Il movimento raggiunge le prime conquiste.