0:5

I ragazzi delle classi 3A e 3B classico, 5A e 5C scientifico del Liceo Rosmini di Rovereto hanno selezionato all’interno dell’Archivio della Scrittura Popolare otto testimonianze di persone comuni che vissero in prima persona gli eventi del secondo conflitto mondiale.I ragazzi delle classi 3A e 3B classico, 5A e 5C scientifico del Liceo Rosmini di Rovereto hanno selezionato all’interno dell’Arc

4:44

I ragazzi delle classi 3A e 3B classico, 5A e 5C scientifico del Liceo Rosmini di Rovereto hanno selezionato all’interno dell’Archivio della Scrittura Popolare otto testimonianze di persone comuni che vissero in prima persona gli eventi del secondo conflitto mondiale.I ragazzi delle classi 3A e 3B classico, 5A e 5C scientifico del Liceo Rosmini di Rovereto hanno selezionato all’interno dell’Arc

4:42

I ragazzi delle classi 3A e 3B classico, 5A e 5C scientifico del Liceo Rosmini di Rovereto hanno selezionato all’interno dell’Archivio della Scrittura Popolare otto testimonianze di persone comuni che vissero in prima persona gli eventi del secondo conflitto mondiale.I ragazzi delle classi 3A e 3B classico, 5A e 5C scientifico del Liceo Rosmini di Rovereto hanno selezionato all’interno dell’Arc

4:55

I ragazzi delle classi 3A e 3B classico, 5A e 5C scientifico del Liceo Rosmini di Rovereto hanno selezionato all’interno dell’Archivio della Scrittura Popolare otto testimonianze di persone comuni che vissero in prima persona gli eventi del secondo conflitto mondiale.I ragazzi delle classi 3A e 3B classico, 5A e 5C scientifico del Liceo Rosmini di Rovereto hanno selezionato all’interno dell’Arc

4:39

Olga Garbagnati era una ragazza residente a Milano. Nel suo diario ci racconta la sua vita dai quattordici ai diciassette anni. In esso ritroviamo tutta se stessa con i suoi amori, le sue paure, la sua vita scolastica, le sue amicizie. Insomma, la classica vita di un’adolescente, ma con una grande preoccupazione in più: la guerra.Olga Garbagnati era una ragazza residente a Milano.

4:31

I ragazzi delle classi 3A e 3B classico, 5A e 5C scientifico del Liceo Rosmini di Rovereto hanno selezionato all’interno dell’Archivio della Scrittura Popolare otto testimonianze di persone comuni che vissero in prima persona gli eventi del secondo conflitto mondiale.I ragazzi delle classi 3A e 3B classico, 5A e 5C scientifico del Liceo Rosmini di Rovereto hanno selezionato all’interno dell’Arc

0:4
Nel maggio 1915 il Trentino diventa un campo di battaglia ed i suoi abitanti, italiani d’Austria, si ritrovano guardati con sospetto da entrambi gli eserciti. “Con parole loro” è un programma sulla Grande Guerra realizzato assieme ai ragazzi delle scuole superiori che esplorano il patrimonio di un archivio. A cura di Tommaso Baldo e Alice Manfredi.
3:42
Sono le donne che si trovano ad affrontare il disagio della guerra da profughe o nella propria terra, combattendo contro il freddo e la fame. “Con parole loro” è un programma sulla Grande Guerra realizzato assieme ai ragazzi delle scuole superiori che esplorano il patrimonio di un archivio. A cura di Tommaso Baldo e Alice Manfredi.
4:10
Durante la prima guerra mondiale, si verificò l’esodo di più di 100.000 trentini, sfollati in varie zone dell’impero austriaco e dell’Italia. “Con parole loro” è un programma sulla Grande Guerra realizzato assieme ai ragazzi delle scuole superiori che esplorano il patrimonio di un archivio. A cura di Tommaso Baldo e Alice Manfredi.
3:56
Il 24 maggio 1915 il Regno d’Italia dichiara guerra all’austria-ungheria. Per gli abitanti del Trentino la situazione si fa difficile. “Con parole loro” è un programma sulla Grande Guerra realizzato assieme ai ragazzi delle scuole superiori che esplorano il patrimonio di un archivio. A cura di Tommaso Baldo e Alice Manfredi.