47:39
Dal volume "Anaunia: storie e memorie di una valle", a cura di Alessandro de Bertolini (Trento, Fondazione Museo storico del Trentino, 2018)
0:45
GENERAZIONE '68 SOCIOLOGIA, TRENTO, IL MONDO Una mostra della Fondazione Museo storico del Trentino Trento - Dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale Fino al 15 dicembre 2018 Le parole, i colori, le speranze, le lotte di un'intera generazione.
11:46

Il nostro viaggio a km0 oggi ci porta in Val di Non, più precisamente a Sanzeno in una casa molto particolare dove il tempo sembra essersi fermato. Da qui proseguiremo alla scoperta dei ponti sommersi del lago di Santa Giustina, il più grande lago artificiale della valle.

0:0

Un allestimento espositivo richiede sempre una preparazione, un confronto, un dialogo tra professionalità e competenze diverse, ma tutte sinergicamente impegnate nel progetto, una rete di collaborazioni che mescola proficuamente gli aspetti storico-scientifici a quelli tecnico-realizzativi, più pratici e più materiali, ma non meno importanti e affatto secondari.

12:39

La guerra come potente fattore di modernizzazione/emancipazione della donna convive con un'immagine tradizionale, rassicurante e consolatoria dell'universo femminile. Durante il conflitto, la donna diventa sia soggetto attivo sia oggetto passivo, non di rado corpo abusato e violentato. Un programma di Lorenzo Gardumi, con la partecipazione di Quinto Antonelli e Luciana Palla.

12:23

Il crollo di ogni ipotesi di guerra breve e vittoriosa comporta la mobilitazione totale di tutte le forze vive della nazione e lo sfruttamento delle risorse esistenti, materiali e umane. Un'operazione che implica il controllo politico-sociale delle masse chiamate a sostenere lo sforzo bellico. Un programma di Lorenzo Gardumi, con la partecipazione di Quinto Antonelli e Luciana Palla.

11:58

Per mobilitare la società e convincere i soldati della necessità di uccidere il nemico, governi e apparati propagandistici demonizzano l'avversario dipingendolo come barbaro e animale. In realtà, la guerra risveglia istinti primordiali che trasformano gli stessi soldati in «belve assetate di sangue». Un programma di Lorenzo Gardumi, con la partecipazione di Quinto Antonelli e Luciana Palla.

12:4

La guerra rappresentata dalla propaganda e la guerra reale, quella vissuta dai soldati in prima linea, un confronto tra due realtà inconciliabili perché la prima idealizza e mistifica il campo di battaglia per nasconderne l'essenza tragica e sanguinosa, il corpo dei soldati deturpato dalla violenza bellica. Un programma di Lorenzo Gardumi, con la partecipazione di Quinto Antonelli e Luciana Pa

12:35

Tre parole (sangue, merda e fango) riassumono l'esperienza dei soldati nelle trincee della Grande Guerra, un vissuto fatto di orrore, paura, alienazione, brutalità, sporcizia, un letamaio materiale che consuma fisicamente, moralmente e psicologicamente i combattenti. Un programma di Lorenzo Gardumi, con la partecipazione di Quinto Antonelli e Luciana Palla.