10:5

Inizia il viaggio alla scoperta della misteriosa figura di Jacopo Aconcio, innovatore vissuto a cavallo tra '400 e ‘500. Una serie a cura di Hermes Cavagnini, in collaborazione con Paola Giacomoni, Università di Trento e Comune di Ossana.

32:12

Attraverso i loro racconti, Remo Celva ed Eleonora Cumerlotti ci portano in un viaggio nel passato vicino e lontano: quando le strade sterrate erano percorse solo a piedi e le levatrici andavano di casa in casa per assistere le partorienti. Le prime automobili e le prime televisioni, nel secondo dopoguerra, preannunciano però l'inizio di una nuova epoca. A cura di Micol Cossali.

14:31

Agricoltori 2.0, un po' insoliti. La loro attività di agricoltura biologica è decisamente innovativa poiché il loro canale di distribuzione principale è il loro sito web. Dal sito prendono gli ordini e regolano il loro raccolto. Due giovani che hanno saputo unire la tradizione e la tecnologia, per rendere tutto il processo lavorativo più efficiente.

10:3

Continua la serie che intende raccontare la vita e le opere del filosofo nato ad Ossana nel 1492 e testimone del Concilio di Trento. In questa puntata l'intervista a Giovanni Maria Fara, professore associato presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. Un programma a cura di Hermes Cavagnini, in collaborazione con Paola Giacomoni, Università di Trento e Comune di Ossana.

10:10

Continua la serie che intende raccontare la vita e le opere del filosofo nato ad Ossana nel 1492 e testimone del Concilio di Trento. In questa puntata l'intervista a Giovanni Maria Fara, professore associato presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. Un programma a cura di Hermes Cavagnini, in collaborazione con Paola Giacomoni, Università di Trento e Comune di Ossana.

0:15

Betty è da poco tornata dalla Spagna, dopo 10 anni di permanenza. A Madrid ha sempre lavorato la pelle e continuerà a farlo anche a Trento solo che qui bisogna capire come reagisce la gente alle sue colorate creazioni. Il tempo che verrà sarà il vero giudice.

0:53
Una mostra della Fondazione Museo storico del Trentino. A cura di Elena Tonezzer A Trento, Palazzo di Giustizia (largo Piagrelli, 1) Fino al 30 giugno 2018 Da lunedì a venerdì 10-18.30; sabato 10 -14; chiuso domenica e festivi. Ingresso libero.
1:36:28

ORIENTI ROMANI Roma creò un impero mediterraneo e l’Oriente entrò a far parte del mondo romano. Ma era, e rimase sempre, un Oriente plurale, che comprendeva paesi come l’Egitto, la Palestina, la Siria, la Turchia accanto alla grecità estesa in Asia Minore, nell’Egeo e nel continente.

1:10:36

1492 - COLOMBO: CERCARE L'ORIENTE ATTRAVERSO L'OCCIDENTE Colombo è il primo dei moderni perché è il primo ad applicare al mondo il modello cartografico con la pretesa che sia il mondo ad adeguarsi alla mappa e non viceversa. È questa l’inversione fondamentale che sta al cuore della sua impresa, mentre l’inversione direzionale tra Oriente ed Occidente è soltanto una delle conseguenze di quel ribaltamento iniziale.

58:11

1486 - CABALA EBRAICA, CABALA CRISTIANA Misticismo e magia. Durante l’Umanesimo la cultura cristiana si appropria della tradizione cabalistica ebraica facendone uno dei principali fondamenti del mito di un’antica sapienza comune tanto agli ebrei che ai cristiani.