Alice Manfredi

Claudia Molinari. Il videogame è un gioco da ragazze (ma ancora non abbastanza)

Claudia Molinari. Il videogame è un gioco da ragazze (ma ancora non abbastanza)

Visual designer e digital 2D artist, Claudia Molinari è direttrice creativa e producer di “We are Muesli” studio di design indipendente di Milano specializzato in giochi narrativi a tema culturale, storico e artistico. Forte di una formazione articolata, ha vinto numerosi premi nella grafica e nell’illustrazione e insegna queste discipline in alcuni istituti milanesi. In questa intervista ci racconta il suo punto di vista sul panorama attuale dei videogiochi soffermandosi anche sulla presenza delle donne in questo mondo considerato a torto o ragione “molto maschile”.

Tempo di lettura: < 1 min

Luca Molinari. Le sfide di un museo del Novecento

Luca Molinari. Le sfide di un museo del Novecento

Multimedialità, innovazione, interazione con il pubblico. Sono questi gli elementi caratterizzanti M9 - Museo del ‘900. Ne abbiamo parlato con Luca Molinari che ne è direttore scientifico da ottobre 2020. Curatore, critico, docente di Teoria e Progettazione architettonica presso l’Università degli Studi della Campania, Molinari è direttore editoriale della rivista Platform e collabora con riviste e quotidiani italiani e stranieri. Ha curato mostre ed eventi culturali, in Italia e nel mondo.

Tempo di lettura: < 1 min

Alberto Pellai. Quando il conflitto irrompe nella quotidianità dei più piccoli

Alberto Pellai. Quando il conflitto irrompe nella quotidianità dei più piccoli

Alberto Pellai è medico, psicoterapeuta dell’età evolutiva, ricercatore e scrittore. In questa intervista ci siamo serviti del suo eclettico punto di vista per mettere a fuoco alcune coordinate: quando e come si può parlare di guerra ai bambini e alle bambine? Cosa li spaventa? Come rassicurarli? E inoltre, c’è differenza per loro tra guerre storiche e guerre attuali?

Tempo di lettura: < 1 min

Arianna Papini, perché è così difficile parlarne

Arianna Papini, perché è così difficile parlarne

Arianna Papini è pittrice, scrittrice e illustratrice. Per il suo lavoro ha recentemente vinto il premio Andersen per l’infanzia. L’abbiamo incontrata a Rovereto durante il Festival Educa dove ha tenuto un incontro sui temi di questo numero. Ci ha raccontato di questa “società che eroga immagini tremende e non si prende la responsabilità delle parole”. Un errore a cui si può cercare di porre rimedio.

Tempo di lettura: < 1 min