Alice Manfredi

Antonio Bibbò. Dai folletti ai poeti, il potere delle storie

Antonio Bibbò. Dai folletti ai poeti, il potere delle storie

C’è la letteratura popolare - quella fatta di fiabe e leggende inizialmente tramandate oralmente - e quella classica - opera d’ingegno di grandi firme. Indipendentemente da quale versante la si osservi, l’Irlanda, un Paese piccolo per superficie e ancor più per popolazione, è straordinariamente creativa. Di questo abbiamo parlato con Antonio Bibbò, traduttore, ricercatore e docente all’Università di Trento dove insegna Lingua inglese. Sue molte traduzioni di grandi firme per Feltrinelli e il Saggiatore, oltre alla raccolta di fiabe irlandesi “Spiriti, santi ed eroi”.

Tempo di lettura: < 1 min

Renato Morelli. L’incredibile origine del “cantare la stella”

Renato Morelli. L’incredibile origine del “cantare la stella”

Etnomusicologo, regista, musicista, ha condotto una ricerca trentennale sulla tradizione di “cantare la stella” o “i tre re” iniziata in alta Val dei Mocheni e proseguita in giro per l’Europa. Uno studio che lo ha portato a scoprire come quella che sembrava una semplice tradizione popolare sia in realtà il frutto di un’operazione controriformista per arginare Lutero e le sue convinzioni, tra cui l’aspra critica al culto dei Magi.

Tempo di lettura: < 1 min

Quelli del carbone

Quelli del carbone

“A Natale siamo tutti più buoni” dice il famoso adagio della pubblicità dei panettoni. Ma la pubblicità, si sa, fa appello all’universo dei desideri più che alla realtà. Non così la produzione letteraria o cinematografica: nei racconti, romanzi, film di animazione, i personaggi cattivi esistono eccome, e anzi, riscuotono una certa popolarità. Nella loro “cattiveria” hanno però talvolta il difetto di redimersi, rivelandosi alla fine non tanto perfidi ma piuttosto “diversamente buoni”.

Tempo di lettura: 4 min

Basilio Di Martino. Una scelta di vita tra passione e professionalità

Basilio Di Martino. Una scelta di vita tra passione e professionalità

Cosa presuppone la scelta di arruolarsi in Aeronautica Militare? Quali sono i sogni, le aspirazioni, e quale è la preparazione necessaria? Ne abbiamo parlato in questa intervista registrata alle Gallerie di Trento, con Basilio di Martino, generale Ispettore Capo e presidente del Comitato per il Centenario dell’Aeronautica Militare. Il suo è un percorso che prende avvio da una formazione composita, con una laurea in ingegneria. Ma la carriera in Aeronautica Militare presuppone anche la condivisione con molti uomini e donne degli “archetipi” che fanno parte dell’immaginario del volo.

Tempo di lettura: < 1 min