Tommaso Baldo

David Bidussa. L’invenzione del Natale

David Bidussa. L’invenzione del Natale

David Bidussa è stato docente di scuola superiore, collaboratore di riviste e giornali, autore di libri quali "Il mito del bravo italiano" (il Saggiatore 1994), "La mentalità totalitaria" (Morcelliana 2002), "I have a dream" (BUR 2006) e "Siamo italiani" (Chiarelettere 2007). Il suo ambito di lavoro è la storia sociale delle idee. Partendo dal suo approccio a cavallo tra storia e antropologia gli abbiamo chiesto di parlarci dell’invenzione del Natale, ovvero di come e quando abbiamo iniziato ad associare a questa ricorrenza determinati oggetti, simboli e abitudini.

Tempo di lettura: < 1 min

Andrea Mulas. L’onda lunga dell’11 settembre 1973

Andrea Mulas. L’onda lunga dell’11 settembre 1973

Studioso della storia e delle istituzioni dell’America Latina, ricercatore indipendente della Fondazione Lelio e Lisli Basso, Andrea Mulasè autore di diversi saggi, tra cui tre sull’esperienza del governo Allende in Cile e il suo influsso a livello italiano. Scrive per Confronti, Patria e Jacobin. Gli abbiamo chiesto di inquadrare la vicenda del colpo di stato di Pinochet nei suoi influssi sulla politica e la società italiane, oltre che di raccontarci gli effetti di lungo periodo sulla società cilena.

Tempo di lettura: < 1 min

Guido Crainz. Identità, storia e memoria ad Est

Guido Crainz. Identità, storia e memoria ad Est

Il conflitto in Ucraina è stato preannunciato da un discorso di Vladimir Putin in cui si rileggeva la storia russa e ucraina in maniera funzionale agli obiettivi politici e militari russi. Ma l'uso strumentale del passato è una costante di molti governi dell'Europa centro-orientale, dalla Polonia ai Balcani. Spesso ci accorgiamo inoltre di avere memorie e racconti pubblici della storia assai diversi tra la parte occidentale e quella orientale dell'Unione Europea. Per questo ci è sembrato importante parlarne con Guido Crainz, docente e autore di numerosi libri sulla storia contemporanea italiana ed europea, tra cui ricordiamo ”Il Sessantotto sequestrato, Cecoslovacchia, Polonia, Jugoslavia e dintorni” (2018) e soprattutto ”Ombre d'Europa. Nazionalismi, memorie, usi politici della storia” (2022).

Tempo di lettura: < 1 min